Lettera di Crave a Zora – Zora Von Malice – Autrice Blake B.

Posted on febbraio 26, 2013 di

0


erica_fola

Torino, 14 febbraio 1993

Volevo solo dirti che ti ho sognata e che tu eri veramente reale.

In effetti, a pensarci bene, sei molto più effimera e astratta nella realtà.

Ti andrebbe di fare uno scambio? Solo per la mia percezione?

Vivi nei miei sogni e dormi nella consistenza delle mie giornate, nasconditi nel mio disordine. Vieni!

L’imperativo con te non implica un’esigenza, ma usarlo mi da l’illusione che tu risponda meglio. E’ una sorta di richiamo al mio desiderio, è un rituale che compio in ogni istante.

Che tu sia presente o meno, non fa differenza.

Non passa un secondo senza che io ti ordini di amarmi.

Ma tu sei così inafferrabile che mi fai impazzire.

Sei un contagio invisibile che viaggia tra le connessioni mentali che innesca. Sei una strana vibrazione che ogni notte mi stupisce.

Ti avverto in un modo inconfondibile ma irregolare, fragile. Silenziosa.

Indisturbata e incosciente sondi le distanze, sei una luce riflessa.

E, nel tuo riflesso, io vivo ogni giorno e, a mia volta, mi rifletto.

Se tu non esistessi, il bagliore della mia essenza sarebbe solo una percezione sprecata. Non sarei in grado di illuminare il buio.

Voglio che tu mi custodisca, voglio riconoscermi solo in te, atomo e sogno. Perché tu, nell’assurdità del quotidiano che si ripete incessante, mi liberi dalla dannazione eterna.

Sciogli la malinconia, escludi la banalità ed esplodi in un’emozione.

Lasciami andare a vedere il sogno, la velocità, il miracolo.

Non fermarmi con uno sguardo triste, questa notte lasciami vivere laggiù, sull’orlo del mondo. Solo questa notte, poi tornerò.

(Lettera di Crave a Zora – saga Zora Von Malice – Autrice Blake B.)

Posted in: #loveingofreria