Di Galli e di Galline…

Posted on novembre 25, 2012 di

0


La Gallina

Come in ogni pollaio che si rispetti c’è un gallo ed una moltitudine di galline. Tra tutte le galline presenti però, ce quella alla quale non importa nulla del gallo, quella che, invece, lo stuzzica continuamente e poi quella che vorrebbe essere un pò più gallina delle altre, quella, insomma, innamorata del gallo.

Le galline, nel pollaio, si occupano di un sacco di cose, mangiano, chiacchierano, depongono le uova, mentre il gallo, controlla e mangia, insomma, fa vita rilassata.

Con questa serie di pensieri, una mattina di novembre, mi sono avviata per le stradine delle Langhe, ritrovandomi, senza molta consapevolezza, in uno di quei paesi che sembrano usciti da un film francese. Colori pastello, clima opaco ed un leggero fruscio di voci e rumori nell’aria. Una mattina di novembre mi sono ritrovata a San Damiano d’Asti ad ascoltare la fine del Cappone, il nostro gallo appunto! E lì mi sono ricreduta, perchè se giovani chef, stellati o meno, poco importa, hanno dedicato ore, passione e fantasia al nostro cappone è perchè ne vale la pena.

Bollito, in caffettiera (questa mi è piaciuta un sacco), lavorato in tutti i modi possibili ed immaginabili, alla fine della mattinata, il nostro cappone, beh, non era più un solo e semplice gallo ma l’espressione della creatività in cucina. Partendo dalla semplicità degli elementi della terra accuditi con l’amore e la passione dei veri allevatori ed elaborati da cuochi provenienti da un territorio stimolante, ricco di sapori e cultura.